: La Vita Nelle Tasche :

Da grande voglio essere il violoncello di Elena Diana dei Perturbazione, quando la musica si calma e gli archi spiccano come farfalle in volo all’improvviso, solo per emozionarti.
E il rumore degli aerei sopra la mia testa mentre attraverso Orio al Serio con te al telefono che mi chiedi dove sei, ne vogliamo parlare? Sono lontana, ho voglia di rispondere. Ed invece riesco solo a dire sono in macchina, mentre il mio ippocampo sfoglia  tutte le trecentocinquantamila foto che i miei occhi ti hanno scattato senza che te accorgessi, sul tapis roulant della stazione che ti portava via da me.


E resta solo il cuore spalancato su di te
che sei il mio nutrimento tendente all’infinito.

 

Annunci

6 thoughts on “: La Vita Nelle Tasche :

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...