: A Mano Libera :

Sei nei miei piedi nelle mie scarpe e ovunque vada. nei miei sentieri e in tutti i cieli che ci hanno attesi. in tutte le strade che non è vero che portano a Roma, tipo via Pietro Andrea Saccardo con i suoi marciapiedi strettistretti che ci separano. come quella volta che pioveva forte – ricordi, ricordi amore che mi hai fatta passare avanti e ti sei bagnato tutto per tenermi l’ombrello mentre al telefono F. ti prendeva in giro per il rumore dei miei tacchi sull’asfalto e tu ridevi silenziosamente con un certo imbarazzo senza mai guardarmi come se io potessi sentire tutto ma proprio tutto, come se io potessi scoprire, indovinare, come se le parole fossero le tue mani, i tuoi segni, i tuoi disegni sulla mia schiena nuda quando crei farfalle millepiedi ed altri animali inesistenti prima che io mi volti e sciolga l’indovinello e le tue dita come un laccio rosso, prima che io ti dia appuntamenti clandestini sotto le coperte facendoti ridere, facendoti credere di avere davvero qualcosa di sensato da dirti prima di coprirti gli occhi con le mani e rubarti improvvisamente il respiro.

Annunci

One thought on “: A Mano Libera :

  1. Oltre ad avere i marciapiedi strettistretti quando piove via Pietro Andrea Saccardo ha le pozzanghere lunghelunghe. Di quelle che devi prendere la rincorsa per superarle e che se non riesci ad arrivare dall’altra parte succede che il salto diventa un tuffo perché oltre ad essere lunghe sono anche profondeprofonde. Se riesci a nuotare fino all’angolo trovi un giardino sempre verde con i merli che cantano tutto il giorno fino al tramonto per poi ricominciare (potremmo dirlo con esattezza) alle 4:30 del mattino. Ad accoglierti c’è sempre un fiore. Se sei fortunata puoi vedere le orchidee. Adesso ci sono le rose. Tra un po’ ci saranno le magnolie. Sul balcone c’è una rigogliosa pianta di salvia al gusto limone e un basilico dalle foglie giganti capace di resistere ai più bruschi rinvasi e a qualunque intemperia. All’interno troverai sempre tutti i disegni tutti i baci tutte le storie che vorrai immaginare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...