: Le Notti Bianche :

Ma se un giorno giocassimo a farci del male, se ti dicessi che non è per il tuo colletto che sto imparando a stirare le camicie bruciandomi di continuo, se fingessi di non sapere che il più delle volte in pizzeria sfogliando la lista solo per curiosità o per noia ordini un’ortolana, se tornassi stanco da lavoro e ti preparassi cavolfiori gratinati e poi tutti i suoi derivati, se all’improvviso mi stupissi del tuo modo di tenere la forchetta, se ti chiedessi quanto zucchero vuoi nel caffè volutamente ristretto, se queste premesse fossero le regole del risiko ed io avessi esaurito i miei piccoli carri armati gialli, se perdessi, se ti perdessi, se mi perdessi.


[Photo by Miss-Deathwish ]

***

Ti prendo, ti porto via da qui,
in un posto dove non cresce l’addio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...